Skip to main content

Il lavoro della Babysitter: competenze e mansioni

Aprile 19, 2023

La babysitter è una figura di fondamentale importanza nella quotidianità di numerose famiglie. Nel corso degli anni, infatti, la società ha visto modificarsi radicalmente il ruolo genitoriale.
Se in passato le madri si occupavano esclusivamente della cura dei figli e dell’ambiente casalingo, oggi – molto spesso – sono entrambi i genitori a svolgere lavori che richiedono un impegno full time, lasciando quindi poco tempo a disposizione per seguire i piccoli di casa.
Ecco che, quindi, la babysitter diventa un vero e proprio membro famigliare, pronta ad intervenire ed essere presente lì dove non possono esserlo i genitori, diventando un terzo punto di riferimento estremamente importante per i bambini.

La figura della babysitter: le competenze necessarie

Talvolta il lavoro della babysitter viene sottovalutato, senza rendersi conto che esso richiede
numerose capacità e propensioni
, non facili da trovare e sviluppare. Avere a che fare con i
bambini, infatti, significa essere per loro fonte di compagnia, sicurezza, cura ed esempio. Il tutto
unito, ovviamente, a tanta pazienza!
Per potersi assicurare una babysitter capace è consigliabile che la figura scelta possieda una
formazione in psicologia, pedagogia o educazione infantile. Tutti questi percorsi di studio, infatti,
garantiscono conoscenze estremamente necessarie, soprattutto quando si ha a che fare con bimbi
particolarmente piccoli.
Una seconda caratteristica da ricercare, quasi obbligatoriamente, è l’empatia. La babysitter che
andrete ad assumere, infatti, dovrà essere capace di relazionarsi con i vostri bimbi condividendo la
loro quotidianità secondo tre parole chiave: pazienza, dolcezza e democrazia.
È infatti fondamentale che i bambini vengano accompagnati, non manovrati. Scegliere, e spesso
sbagliare, è fondamentale per la loro crescita. Il tutto, ovviamente, deve avvenire all’insegna del
divertimento e della libertà, seppur seguendo alcune piccole regole e rispettando la figura della
babysitter.

Una brava babysitter, inoltre, è capace di ottimizzare il tempo a disposizione e di saper individuare
tempestivamente eventuali situazioni di pericolo
, così da poter intervenire e garantire totale
sicurezza ai bimbi, qualsiasi sia la loro età.

Le mansioni della babysitter

I compiti che deve svolgere una babysitter sono davvero numerosi. Anche per questo, infatti, sitratta di un lavoro a tempo pieno a tutti gli effetti. Seguire i bambini nella loro quotidianità è certamente stimolante e divertente ma, allo stesso tempo, stancante.

Qui di seguito vi aiutiamo a riassumere i principali compiti da assegnare alla vostra nuova babysitter:

  • gestione e sorveglianza del vostro bambino. Affinché i piccoli di casa non si annoino è importante che vengano proposte sempre nuove attività, il più possibile ricreative;
  • cura, igiene e – nel caso di bimbi non autonomi – vestizione;
  • preparazione dei pasti;
  • svolgimento dei compiti.

Nel caso di genitori impegnati fuori casa durante tutto il corso della giornata, sarà necessario che la babysitter si occupi anche di accompagnare i bambini ad eventuali impegni, come ad esempio il rientro pomeridiano a scuola, sport e, se richiesto, visite mediche.

babysitter al lavoro

La differenza tra tata e babysitter

È estremamente facile confondersi e, pensando che non vi sia alcuna differenza, riferirsi ad una
babysitter con il termine tata, e viceversa. Facciamo però un po’ di chiarezza.
Tata e babysitter, infatti, sono due termini che fanno riferimento a figure differenti. Più
precisamente, la tata è da considerarsi maggiormente professionale, in quanto più formata e
competente nel settore.
Gli anni di esperienza di una tata sono inoltre più numerosi e la rendono quasi equiparabile alla
figura del genitore vero e proprio.
Il nostro consiglio è quello di valutare le vostre esigenze ma, soprattutto, quelle dei vostri figli.
Soprattutto se particolarmente piccoli o con bisogni particolari, indirizzatevi verso la figura più
professionale e formata tra le diverse proposte.

Come scegliere la babysitter più adatta

Scegliere la babysitter che sostituirà la vostra figura genitoriale durante la vostra assenza è un
passo complesso, una scelta impegnativa che va ponderata e ragionata. Nessuno più di voi, infatti,
conosce il vostro bambino ed è di conseguenza capace di comprendere i suoi bisogni e le cure di
cui necessita.

Il primo aspetto da tenere in considerazione durante la scelta di una babysitter riguarda la
lunghezza d’onda. È infatti fondamentale che la figura scelta condivida la vostra idea e il vostro
metodo di educazione, di crescita, di divertimento e di insegnamento.
Questo, infatti, è un passaggio centrale che facilita il rapporto di lavoro tra genitori e babysitter
ma che, soprattutto, garantirà chiarezza al bimbo, senza confonderlo con metodi educativi
differenti che potrebbero causare danni e disagio.
In secondo luogo, come già anticipato, vi consigliamo di direzionarvi verso figure professionali,
formate,
capaci e, quindi, non dotate di semplice empatia e amore per i bambini, seppur queste
siano due caratteristiche fondamentali da ricercare assolutamente nella vostra prossima
babysitter.
La formazione, infatti, garantisce conoscenze e competenze che, senza un percorso di studi
specifico e idoneo, sono difficili da perseguire… ma essenziali per la corretta cura di un bambino!
Un ultimo aspetto estremamente importante è quello di ascoltare vostro figlio e di fidarvi anche
delle sue sensazioni. Se dopo un periodo di prova il bambino si dimostra scontento e non sembra
aver particolare simpatia per la babysitter scelta, prendetevi del tempo per comprendere la
situazione e verificare che la figura selezionata sia effettivamente adatta.

Per evitare di commettere errori è utile fare riferimento a delle Agenzie specializzate nella ricerca e selezione di queste figure professionali. Agenzia Sphera ha una comprovata esperienza e accompagna le famiglie in tutte le fasi: dalla ricerca all’assunzione della babysitter più adatta, alla gestione degli aspetti burocratici quali il calcolo della busta paga e dei contributi e alla sostituzione della babysitter durante le ferie o nei casi di malattia.

Quanto guadagna una babysitter

Una babysitter in regola, assunta quindi tramite contratto di lavoro nel pieno rispetto della legge
italiana, guadagna – nel 2023 – in media 7/8 euro all’ora.
Lo stipendio di questa figura professionale dipende, ovviamente, da diversi fattori che possono
incrementare o meno lo stipendio finale mensile. Vediamo quali.

  • Esperienza: una babysitter con maggiore esperienza sulle spalle guadagnerà sicuramente
  • più di babysitter ancora inesperte;
  • età: a seconda delle vostre esigenze potrete ricercare babysitter più o meno giovani. Ricordatevi, però, che una babysitter più adulta, oltre all’esperienza, è probabile che possa anche garantirvi un percorso di studi specifico e una formazione;
  • faccende domestiche: se vorrete richiedere alla vostra babysitter di occuparsi anche dell’ambiente casalingo, dovrete considerare di aumentarle la paga mensile;
  • aiuto compiti: si tratta di uno degli aspetti maggiormente richiesti durante la ricerca di una babysitter che, quindi, tende ad incrementare lo stipendio mensile.


Altri due fattori che possono portare ad una paga maggiore sono la Patente di guida, che
consentirà alla babysitter di potersi spostare con i bambini anche fuori casa, e la disponibilità e
capacità di avere a che fare anche con gli animali della famiglia.

Conclusione

Il percorso di selezione e assunzione della babysitter più adatta ai vostri bambini è impegnativo e
spesso complesso. Come abbiamo visto, sono tantissimi gli aspetti da tenere in considerazione quando si sceglie la figura che andrà a sostituire il vostro ruolo genitoriale durante la vostra assenza.
Ciò che è più importante tenere a mente, però, è che solamente voi saprete individuare al meglio i
bisogni e le necessità dei piccoli di casa, così da poter scegliere la babysitter più idonea per i vostri
bambini.
E infine… fidatevi anche del vostro istinto di mamma e papà!

CONTATTACI